Assistenza scolastica ad alunni disabili

Assistenza scolastica ad alunni disabili

Il servizio si occupa di alunni inseriti nella scuola dell’obbligo con certificata difficoltà inerente la partecipazione ed inclusione nel contesto della scuola. La necessità di attivare il Servizio è certificata e redatta dal SSN (servizi ospedalieri e territoriali), Dipartimenti materno infantili, ospedali (Neonatologia, Pediatria, Neuropsichiatria), centri specialistici accreditati. Prevede l’affiancamento di figure professionali specializzate a supporto dell’autonomia, della socializzazione, della didattica di ogni alunno destinatario. Il Servizio ha la finalità di garantire il diritto allo studio e alle pari opportunità nei percorsi scolastici e formativi di tutti gli alunni con disabilità, favorendone l’autonomia e l’integrazione nei contesti scolastici, facilitando processi di socializzazione, comunicazione, valorizzazione delle capacità dei destinatari e dei livelli di autonomia, raggiungibili in relazione alle specifiche situazioni soggettive di ognuno. Il Servizio proposto promuove e realizza interventi capaci di contrastare il rischio di esclusione sociale e favorire lo sviluppo armonico del bambino nell’ottica di un miglioramento complessivo della qualità della vita. Il Servizio ha lo scopo di supportare progetti educativi-culturali-formativi personalizzati, tesi a fornire opportunità di socializzazione e acquisire skills sociali e autonomie, valorizzando le potenzialità del bambino. Le attività educative sono volte al potenziamento dell’autonomia personale, alla socializzazione ed al mantenimento del patrimonio educativo-culturale posseduto.


In base al target di riferimento e al contesto di attuazione, il servizio si divide in:
Assistenza Scolastica ad alunni disabili frequentanti le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado con gli obiettivi di:

  • garantire il diritto allo studio agli alunni con disabilità e agevolarne la permanenza nell’ambito scolastico;
  • favorire il benessere ed un sano sviluppo della personalità promuovendo l’autonomia personale, le relazioni, i processi di apprendimento e di socializzazione, potenziando le competenze di base e trasversali;
  • sostenere gli alunni disabili nelle attività di socializzazione e nell’acquisizione di capacità comunicative, volte all’integrazione e alla valorizzazione di abilità personali, assicurando una reale integrazione scolastica e sociale, al fine di prevenire il rischio di emarginazione;
  • facilitare l’inserimento e la partecipazione attiva degli utenti alle attività didattiche svolte dagli insegnanti, in attuazione dei programmi educativi concordati con i servizi socio-sanitari territoriali;
  • promuovere la rete tra servizi nella realizzazione dell’integrazione scolastica;
  • contribuire, in base al Piano Educativo Individuale, a dare risposta a bisogni personali (cura della persona, deambulazione ecc.) e ad esigenze della relazione (bisogno di comunicazione, riconoscimento del proprio corpo, riconoscimento del rapporto distanza-vicinanza con le altre persone, relazioni partecipate).

Le azioni che caratterizzano il servizio sono:


  • Supporto nell’attività didattico/educativa interna alla scuola, in collaborazione con gli insegnanti di sostegno e di classe, per il raggiungimento degli obiettivi didattici e per mantenere e potenziare i livelli di autonomia personale, anche attraverso attività di laboratorio.
  • Supporto nell’attività didattico/educativa esterna: campi scuola, gite scolastiche, visite guidate ove sia necessaria una figura coadiuvante i docenti per la particolarità delle attività medesime.
  • Supporto al personale scolastico per l’attività di vigilanza, accompagnamento e assistenza nei servizi igienico - sanitari ai bambini o adolescenti che per mancanza di controllo delle funzioni fisiologiche, necessitano di un costante aiuto quotidiano nel cambio e nella pulizia.
  • Collaborazione e supporto al personale scolastico e ausilio nella consumazione del pasto nei casi di assenza di autonomia funzionale dell’alunno disabile.
  • Collegamento con il tessuto sociale territoriale.

Assistenza Specialistica ad Alunni disabili frequentanti le scuole secondarie di secondo grado con gli obiettivi di:

  • agevolare la frequenza e la permanenza degli studenti disabili nell’ambito scolastico per garantire il diritto allo studio;
  • facilitare l’insegnamento e la partecipazione attiva degli alunni disabili alle attività didattiche svolte dal personale insegnante, supportandoli al raggiungimento degli obiettivi di integrazione e autonomia personale, in attuazione dei programmi educativi concordati dagli insegnanti in collaborazione con i servizi socio-sanitari territoriali;
  • offrire sostegno personale agli alunni disabili nelle attività di socializzazione e nell’acquisizione di capacità comunicative, volte all’integrazione ed alla valorizzazione di abilità personali;
  • offrire collaborazione per l’organizzazione e lo svolgimento di attività sia all’interno che all’esterno delle strutture scolastiche. Gli interventi sono finalizzati a facilitare l’organizzazione delle attività suddette rendendo possibile l’inclusione dell’alunno disabile;
  • offrire collaborazione per la creazione nella classe di un ambiente sereno dove ogni alunno possa esprimere le proprie capacità e potenzialità nel pieno rispetto della propria personalità;
  • agire da mediatore e facilitatore nella comunicazione e relazione tra gli alunni in difficoltà e il gruppo;
  • favorire l’inclusione promuovendo benessere e successo formativo, migliorando la qualità della vita degli alunni con disabilità, promuovendo un clima di accoglienza ed attenzione alle relazioni all’interno del contesto scolastico;
  • sostenere e consolidare la cultura del rispetto nei confronti della diversità.

Le attività sono adattate al grado di deficit dell’alunno disabile, inteso nella sua individualità, e vertono nelle seguenti aree di intervento:

  • AUTONOMIE PERSONALI E SOCIALI
    In tale area rientrano tutte quelle azioni e processi che consentano di verificare/valutare/validare l’incremento e/o la stabilizzazione delle autonomie personali dell’alunno in carico. Le attività connesse a questi obiettivi operativi sono quelle che possono essere svolte in continuità con il lavoro dell’insegnante di sostegno. Alcune di esse andranno quindi concordate con quest’ultimo, al fine di ottimizzare le risorse per il raggiungimento degli obiettivi. Le attività potranno essere realizzate in classe, quando la situazione lo permette, o al di fuori di essa, quando si renderà necessario un intervento più strettamente individuale.
  • POTENZIAMENTO ED INCLUSIONE SCOLASTICA NELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE INTERNE
    L’inclusione e la partecipazione di ciascuno studente saranno sostenute attraverso il supporto nelle attività didattiche e di vita quotidiana all’interno delle strutture scolastiche. A tal fine sono state individuate varie dimensioni dell’azione educativa, su cui è possibile agire per incrementare i livelli di inclusione in classe e migliorare le condizioni di apprendimento di tutti gli alunni, analizzando, ex ante, potenzialità, capacità e abilità residue di ciascuno.
  • …..e NELLE ATTIVITÀ DIDATTICO/EDUCATIVE ESTERNE:
    Nell’attività didattico/educativa esterna alla scuola rientrano tutte/i quelle attività/processi che consentano di verificare/valutare/validare l’incremento e/o la stabilizzazione dei processi legati alla partecipazione dell’alunno in carico a campi scuola, gite scolastiche, visite di istruzione. L’intervento sarà garantito sia in fase di progettazione (valutazione della struttura, spostamenti, individuazione di elementi che rispondano alle esigenze specifiche del singolo studente, previsione di eventuali barriere architettoniche o di elementi che non consentano la piena partecipazione), che in fase di realizzazione dell’esperienza. L’intento è contribuire al raggiungimento degli obiettivi didattici stabiliti nel Progetto Educativo Individuale favorendo la socializzazione e l’integrazione con il gruppo, oltre che l’interiorizzazione e il rispetto delle regole del vivere comune, in un’ottica di piena integrazione dell’alunno anche in contesto esterno.
  • SUPPORTO DEGLI APPRENDIMENTI
    Nell’attività didattico/educativa di supporto agli apprendimenti scolastici, rientrano tutte/i quelle attività/processi che consentano di verificare/valutare/validare l’incremento e/o la stabilizzazione dei processi legati al raggiungimento degli obiettivi didattici previsti per l’alunno in carico. Il setting osservativo e attuativo sarà sia il contesto classe, che il contesto “extra classe”. L’intento, in questa particolare azione, è contribuire al raggiungimento degli obiettivi didattici stabiliti nel piano educativo individuale.
  • ATTIVITÀ CON ALUNNI CHE PRESENTANO DISABILITÀ GRAVISSIMA E PLURIDISABILITÀ
    Il diritto allo studio e alle pari opportunità di allievi che presentano pluridisabilità e disabilità gravissima si attua in progetti mirati e percorsi individualizzati che richiedono, nei tempi, negli strumenti e negli spazi un supporto costante ai diversi e distinti bisogni.



ASSISTENZA EDUCATIVA SPECIALISTICA NELLE SCUOLE SUPERIORI DI II° GRADO
Dott.ssa Elisa Marinelli (Educatrice/Pedagogista Clinica)

Indirizzo via Nicola Tagliaferri 29 Roma (zona Giustiniana)
Orari dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 17.00
In altri orari è attiva la segreteria telefonica numero: 06.3031709 (18 linee r.a.)
email: e.marinelli@cassiavass.it

ASSISTENZA EDUCATIVA NELLE SCUOLE PRIMARIE DI I° GRADO E DELLE SCUOLE SUPERIORI DI II° GRADO DEL DISTRETTO SOCIO SANITARIO RMF2 (LADISPOLI-CERVETERI)
Dott. Mauro Di Genova (psicologo)

Indirizzo via Nicola Tagliaferri 29 Roma (zona Giustiniana)
Orari dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 17.00
In altri orari è attiva la segreteria telefonica numero: 06.3031709 (18 linee r.a.)
email: m.digenova@cassiavass.it


Richiedi informazioni
SERVIZIO CIVILE