Centro Sociale Polivalente

Il Centro si rivolge a giovani e adulti di età compresa tra i 18 e i 65 anni e con disabilità di grado medio-grave, residenti nei comuni di Ladispoli e Cerveteri. E’ una struttura che ha come finalità principale il benessere globale della persona disabile e il miglioramento della sua qualità di vita e di quella della sua famiglia. Esso si pone come luogo di appoggio e sollievo all’individuo offrendo spazi educativi, assistenziali, ricreativi e di socializzazione e favorendo l’inclusione sociale degli utenti nel territorio di appartenenza.

L’intento è quello di proporre un ambiente ospitale e familiare,  dove l’utente può sperimentare le proprie capacità e sviluppare le sue  potenzialità, all’interno di un contesto interpersonale positivo e costruttivo.

A tal fine vengono previsti:

  • interventi integrati assistenziali socio educativi e rieducativi
  • sostegno e coinvolgimento della famiglia nell’opera socio-educativa per evitare l’istituzionalizzazione del disabile
  • integrazione del disabile nell’ambiente sociale esterno
  • accudimento alla persona
  • attività strutturate mirate a potenziare le competenze individuali inerenti le aree dell’autonomia, l’area espressiva, creativa, emozionale, motoria
  • attività produttive mirate a potenziare il senso di autoefficacia e a soddisfare il bisogno di riconoscimento sociale.

Il Centro è aperto tutti i giorni feriali per  6/8 ore,  in orario antimeridiano e, ove possibile, rimane aperto anche il pomeriggio offrendo agli ospiti la possibilità di pranzare insieme e svolgere attività pomeridiane.

Può essere previsto il servizio di trasporto dal domicilio dell’utente alla struttura e viceversa per quei casi che ne necessitano.

Obiettivi specifici

Tutte le prestazioni e interventi educativi realizzati all’interno del centro perseguono degli obiettivi comuni che sono:

– migliorare la qualità della vita della persona favorendo l’interazione, l’integrazione e l’inclusione sociale;

– mantenere e migliorare le abilità cognitive e relazionali e ridurre i comportamenti problematici dei soggetti ospiti;

– sostenere le famiglie, supportandone il lavoro di cura, riducendo l’isolamento, evitando o ritardando il ricorso alle strutture residenziali;

– mantenere e incrementare i livelli di autonomia funzionale contrastando i processi involutivi e favorendo, quando è possibile, la frequentazione di strutture esterne, sportive e sociali;

– favorire lo sviluppo dell’autostima e del senso di autoefficacia;

– Favorire l’espressione dell’emotività, utilizzando sia il canale verbale che quello non verbale della comunicazione;

– Promuovere forme di comunicazione e interazione positive e costruttive;

– Sostenere i processi di sviluppo individuale favorendo l’autodeterminazione e l’autonomia dalla famiglia.

Attività

Le attività all’interno del centro sono diversificate a e programmate tenendo conto dei progetti individuali degli utenti e delle indicazioni fornite dall’equipe valutativa dell’area della disabilità.

La maggior parte delle attività si svolge all’interno della struttura nella formula di laboratorio, tuttavia in un’ottica di apertura all’esterno e di inclusione sociale alcuni progetti pensati per tenersi all’esterno, come ad esempio attività sportive, gite o soggiorni marini presso stabilimenti balneari.

Per riuscire a garantire il rispetto degli interessi, attitudini e specificità di ogni singolo individuo, viene previsto, ove possibile, di lavorare in piccoli gruppi, prevedendo un turn-over degli utenti all’interno dei vari laboratori e un alternarsi delle attività stesse che vengono pensate in modo da coprire quattro macroaree di intervento:

  • area delle autonomie: laboratorio di cucina, attività di orienteering, gite, soggiorni estivi, week end di sollievo,  partecipazione ad attività del territorio;
  • area espressiva, creativa ed emozionale: laboratorio di espressione corporea, fotografia, teatro, laboratorio musicale, rilassamento corporeo, canto, laboratorio artistico, laboratorio di oggettistica, di ceramica;
  • area motoria: ginnastica dolce
  • area produttiva: attività di ceramica, cartotecnica, realizzazione di piccoli gioielli, partecipazione a mercatini e fiere.

L’intento è quello di mettere l’utente in situazione di apprendimento specifico atto a favorire una crescita e uno sviluppo sul piano cognitivo, emotivo, relazionale e delle autonomie. Nello svolgimento delle varie attività  è possibile sperimentare, procedere per tentativi, esplorare, cercare e trovare soluzioni elaborando, di volta in volta, le azioni svolte. In questa prospettiva i laboratori possono essere definiti come «spazi per lo svago e per gli apprendimenti».

E’ inoltre favorita la partecipazione ad iniziative del territorio che garantiscano il riconoscimento dell’identità adulta e il rispetto del diritto all’integrazione nel contesto sociale.

Per informazioni rivolgersi a:

Psicologa Irene Parascosso

Indirizzo via Firenze, 112- Ladispoli

Orari dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 17.00

Email  ladispoli@cassiavass.it

Tel. 06.9914330

Powered by officina19 | © Cooperativa Sociale Onulus Cassiavass .